descrizione

 

Palazzo storico milanese, realizzato nel 1822 per i Conti Cagnola su progetto dell'architetto Pietro Pestagalli nel 1824, fu residenza del generale austriaco Joseph Radetzky. L'immobile è costituito da due corpi di fabbrica adiacenti e accessibili rispettivamente da Via Cusani e da Via Rovello. Le due costruzioni, di circa 9.000 mq complessivi distribuiti su quattro piani fuori terra ed un piano interrato, sono articolate intorno a due corti interne. I fronti interni del fabbricato affacciano su uno splendido giardino di proprietà. I locali, al momento dell'acquisto, erano destinati ad uffici.

 

valore creato

 

L'operazione è stata avviata nel 2009 in partnership con il gruppo Filcasa. In un'ottica di risanamento conservativo, suggerita dalla presenza di vincolo monumentale sul manufatto, l'idea progettuale è stata quella di conservare e valorizzare le finiture storico artistiche esistenti attraverso un accurato restauro. L'obiettivo, quindi, è stato di ripristinare il valore architettonico ed artistico del fabbricato, realizzando residenze di pregio a carattere storico, ma dotate di impianti moderni. In particolare, al piano terra e al primo piano sono state realizzate unità ad uso negozio ed ufficio, mentre ai piani superiori venti appartamenti circa. Le abitazioni hanno dimensione variabile dai 50 mq ai 400 mq e sono state create nuove parti comuni più funzionali: una nuova portineria, nuovi collegamenti verticali con ascensore, nuovi atri di accesso agli appartamenti. Gli impianti di moderna concezione permettono, tra l'altro, la produzione centralizzata di freddo attraverso una pompa di calore idrotermica. Il sovrapporsi di elementi storici a finiture moderne consente di offrire un prodotto residenziale di qualità raro anche all'interno del centro storico Milanese.
La commercializzazione di questo immobile è affidata in esclusiva a Filcasa.